Sig. Domenico Guerrisi e sig. Nicolina Fonte di Polistena documenti dal 1700 al 1970

ORIGINE

Sig. Francesco Guarrisi proprietario (Maropati 1738 circa, deceduto il 20 dicembre del 1798, la sua salma viene tumulata nella chiesa Santa Marina di Polistena) sposa la sig. Francesca Politi di Tritantì nata nel 1735 ().1798 fran guerrisi per art.
Documenti della parrocchia di Polistena (Santa Marina), don Nicola Antonio Montiglia parroco della chiesa madre dal 1783 al 1818, atto di morte di don Francesco Guerrisi anno 1798. Il signor Francesco Guerrisi proprietario e la signora Francesca Politi del 1735 di Maropati-Tritanti. 
 

DISCENDENZA DELLA FAMIGLIA GUERRISI DA MAROPATI-TRITANTI A POLISTENA 

*DON FRANCESCO GUARRISI – MAROPATI 1738 POLISTENA 1798 – SPOSA SIG. FRANCESCA POLITI
*SIG. AGOSTINO GIUSEPPE GUERRISI – TRITANTI 1774 POLISTENA 1813 – SPOSA SIG. ROSARIA POCHI’
*SIG. MICHELE ANGELO MARINO – POLISTENA 1811 POLISTENA 1845 – SPOSA SIG. ROSARIA JERACE BIO
*SIG. GIUSEPPE – POLISTENA 1839 POLISTENA 1880 – SPOSA SIG. ROSARIA GIOVINAZZO
*SIG. DOMENICO – POLISTENA 1869 POLISTENA DOPO IL 1919 – SPOSA SIG. NICOLINA FONTE
*SIG. VINCENZO – POLISTENA 1899 POLISTENA 1974 – SPOSA SIG. CONCETTA PRONESTI’
*SIG. DOMENICO ROCCO – POLISTENA 1921 BUCHENWALD 1945 – SPOSA SIG. CONCETTA DIENI 
*SIG. FRANCESCO – POLISTENA 1942 POLISTENA 1993 – SPOSA SIG. ROSA MACRI’
*SIG. VINCENZO – POLISTENA 1979 – SPOSA SIG. MARIA PAPARATTIIMG_20191213_212719 (3)

Albero genealogico famiglia Guarrisi-Guerrisi di Maropati-Tritanti/Polistena dal 1738.

 

La famiglia del sig. 1774-1813 (di Francesco 1738-1798), da Tritanti-Maropati si sposta a Melicucco di Polistena (dove i suoi terreni prendono il nome di contrada Guerrisi, il terreno con il mulino si trovava sulla sponda destra del fiume Scierapotamo di Melicucco di Polistena). Deceduto a 39 anni, lascia 4 figli piccoli, sig. Francesco (1799) di 14 anni, sig. Giuseppina (1805-1888) di 8 anni, sig. Caterina (1807) di 6 anni e sig. (1811-1845) di 2 anni. Il sig. Agostino era lo zio dell’ Arciprete Michelangelo (Arciprete don Michelangelo Guerrisi 1799-18.. di Polistena-Melicucco ). 1796-matr-agostino-guer-copia

Il sig. Agostino sposa nella chiesa Santa Marina Vergine di Polistena la sig. Rosaria Pochì nel 1796 ().
 
1813-agostino-guerrisi-6-avo-copia
Documenti della parrocchia di Polistena (Santa Marina), atto di morte del sig. Agostino Guarrisi-Guerrisi, anno 1813.
 
Nei documenti; le sue figlie sig. Giuseppina (1805-1880) e Caterina (1807) arrivano a Polistena nel quartiere sotto la Trinità, alla fine degli anni venti dell’ottocento.
La signora Giuseppina (residente a Polistena nel quartiere sotto la Trinità), si prende cura del figlio di suo fratello sig. Michele Angelo Marino (1811-1845), deceduto a 34 anni (Suo cugino era l’).
1799-don-arcipret-michele-angelo-guerrisi-copia
Atto di battesimo della chiesa Santa Marina di Polistena, dell’Arciprete Michele Angelo Vincenzo Francesco Guerrisi, agosto 1799 padrino Magnifico Francesco Floccari. 
 
Il sig. Giuseppe (1839-1880) perde il padre Michele Angelo Marino a sei anni, va a vivere dalle zie Caterina e Giuseppina a Polistena nel quartiere sotto la Trinità. Non si sa se riceve l’eredita dei terreni che si trovano sul fiume Scierapotamo di Melicucco dove un tempo si trovava anche il mulino della famiglia, ancora oggi si trova il nome della contrada Guerrisi. Il sig. Giuseppe deceduto a Polistena il 3 dicembre 1880, un paio di mesi dopo sua zia Giuseppina (1805-1880 deceduta il 23 settembre a 83 anni) che lo aveva cresciuto. L’unico figli maschio del sig. Giuseppe era il sig. Domenico del 1869, che perde il padre a 11 anni (il sig. Giuseppe 1839-1880 coniugata con la sig. Rosaria Giovinazzo, dalla loro unione nasce a Polistena il 31 ottobre 1869 il sig. Domenico deceduto dopo il 1919, e la sig. Pasqualina 1873-1876 proprietari di terreni a Melicucco, vicino a Cinquefrondi e sulla sponda destra del fiume Jerapotamo di Polistena).
 
Nella chiesa di Santa Marina di Polistena, a dicembre del 1895, il sig. Domenico Guerrisi di anni 26 (del sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo), sposa la sig. Nicolina Fonte di anni 17 (del sig. Vincenzo e sig. Maria Pronestì). Dalla loro unione, nascono sei figli; Marino 1897- 1898, Vincenzo 1899-1974, Giuseppe 1902-1974, Agostino 1906-1978, Francesco 1915-1944 e Maria Concetta Immacolata 1919-1975.1895 matri Domenic. Fonte - Copia

BIOGRAFIA

Domenico Guerrisi nipote di Michelangelo (Michelangelo Guerrisi (del 1811) e Rosaria Gerace (del 1808) di Polistena), figlio del  sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo. Nasce a Polistena il 31 ottobre 1869, sua sorella Pasqualina il 5 ottobre 1873. Il suo bisnonno era il sig. Agostino (Agostino Guerrisi e il mulino di Melicucco di Polistena del 1774), il suo trisnonno era il signor Francesco proprietario coniugato con la signora Francesca Politi del 1735 di Maropati-Tritanti (Il signor Francesco Guerrisi proprietario e la signora Francesca Politi del 1735 di Maropati-Tritanti).

francesco-guerrisi-puliti-o-polito-1770-2

Atto di morte del sig. Francesco Guerrisi di Maropati-Tritanti (scritto in latino), nonno dell’ Arciprete Michelangelo di Giuseppe. N. 409 atto di morte dicembre 1798, Il corpo del sig. Francesco viene benedetto dal Reverendo Economo D. Domenico Morando, viene sepolto nella chiesa Santa Marina di Polistena, dal Canonico Giuseppe Maria Arruzzolo  (trascritto il 18 agosto 1821 da Nicola D’Agostino Economo Curato). Riscritto da don Francesco Zerbi parroco della chiesa Santa Marina dal 1832 al 1868.

Atto di morte 409 chiesa Santa Marina di Polistena, tradotto dal latino all' italiano, dal Curato don Francesco Zerbi e trascritto il 30 gennaio 1829.  CERTIFICO IO QUI SOTTO CURATO DI QUESTO COMUNE DI POLISTENA CHE AVENNIO DILIGUZIATO I LAN DE' MORTI IN DETTO COMUNE, O' TROVATO AL FOGLIO QUATTROCENTONOVE, CHE FRANCESCO GUARRISI VEDOVO DI FRANCESCA POLITI MORI' IN ETA' DI ANNI SESSANTA CIRCA ALLI VENTI DICEMBRE   DEL MILLE SETTECENTO NOVANTOTTO. IL SUO CADAVERE E' SUDETTO DALL' ECONOMO D. DOMENICO MORANDO FU SEPOLTO NELLA CHIESA DI SANTA MARINA. MONTIGLIA ARCIPRETE (Nicola Antonio Montiglia parroco della chiesa madre dal 1783 al 1818)- SI A FIDES (in fede)- SERVE PER USO DI MATRIMONIO. POLISTENA TRENTA GENNAIO MILLE OTTOCENTO VENT'OTTO IL CURATO FRANCESCO CURATO ZERBI (Francesco Zerbi parroco della chiesa madre dal 1832 al 1868).
Atto di morte n. 409 chiesa Santa Marina di Polistena, tradotto dal latino all’ italiano, dal Curato don Francesco Zerbi e trascritto il 30 gennaio 1829. CERTIFICO IO QUI SOTTO CURATO DI QUESTO COMUNE DI POLISTENA CHE GUARDANDO IL REGISTRO DEI MORTI IN DETTO COMUNE, HO TROVATO AL FOGLIO QUATTROCENTONOVE, CHE FRANCESCO GUARRISI VEDOVO DI FRANCESCA POLITI MORI’ IN ETA’ DI ANNI SESSANTA CIRCA ALLI VENTI DICEMBRE DEL MILLE SETTECENTO NOVANTOTTO. IL SUO CADAVERE E’ SUDETTO DALL’ ECONOMO D. DOMENICO MORANDO FU SEPOLTO NELLA CHIESA DI SANTA MARINA. MONTIGLIA ARCIPRETE (Nicola Antonio Montiglia parroco della chiesa madre dal 1783 al 1818)- SI A FIDES (in fede)- SERVE PER USO DI MATRIMONIO. POLISTENA TRENTA GENNAIO MILLE OTTOCENTO VENTOTTO IL CURATO FRANCESCO ZERBI (Francesco Zerbi parroco della chiesa madre dal 1832 al 1868).

91503797_3317437525061796_4769254482888359936_n

Dopo due secoli individuato il mulino della famiglia Guerrisi e le antiche contrade

Molto spesso i terreni portavano i nomi dei proprietari, le contrade della famiglia Guerrisi erano due; la prima si trovava a Tritanti di Maropati, la seconda in prossimità del fiume Sciarapotamo di Melicucco di Polistena. La famiglia Guerrisi costruisce il mulino a Melicucco di Polistena sulla riva destra del fiume Sciarapotamo (dove ancora oggi rimane il nome di contrada Guerrisi). La contrada Guerrisi di Melicucco confinava, con le contrade Avati, Tegani-Tigani, Griu-Grio, Tramontana, Valensisi-Valensise e Rodino’.
Sig. proprietario Francesco Guerrisi (Maropati 1738 circa, deceduto il 20 dicembre del 1798, la sua salma viene tumulata nella chiesa Santa Marina di Polistena) sposa la sig. Francesca Politi (di Tritantì nata nel 1735). 
 
103776209_3384145315057683_5746361497612111606_nLe tre contrade della famiglia Guerrisi, nelle mappe del 1800, la contrada di Tritanti, Melicucco e Cinquefrondi.
 
1774-mar-22-nascita-agostino
Documenti della parrocchia di Tritanti (RC), atto di nascita scritto in latino, del sig. Agostino Guerrisi del 1774, figlio del sig. Francesco e Sig. Francesca Politi. Padrino Agostino Barone di Giffone.
 
Il sig. Agostino (1774-1813) coniugato con la sig. Rosaria Pochì. Deceduto a 39 anni, lascia 4 figli piccoli, sig. Francesco (1799) di 14 anni, sig. Giuseppina (1805-1888)  di 8 anni, sig. Caterina (1807) di 6 anni e sig. MICHELANGELO (1811-1845) di 2 anni.
 
imp-figl-di-agostino-testm-gerace-copia
 
Atto di nascita scritto in latino del 1805, della sig. Giuseppina (Mariantonia Giuseppa) Guerrisi, figlia del sig. Agostino (di Francesco e Francesca Politi di Tritanti-Maropati imparentati con i Gallizzi-Politi-Lombardo-Guerrisi di Cinquefrondi) e sig. Rosaria Pochi, comare Antonia Jerace il Reverendo don Carlo Candiloro. La famiglia del sig. Agostino si sposta forse per matrimonio da Tritanti-Maropati a Melicucco di Polistena (dove i suoi terreni prendono il nome di contrada Guerrisi, il terreno con il mulino si trovava sulla sponda destra del fiume Scierapotamo di Melicucco di Polistena). Nei documenti; le sue figlie sig. Giuseppina e Caterina  arrivano a Polistena nel quartiere sotto la Trinità, alla fine degli anni venti dell’ottocento.
 
finalme-nte-un-bellis-atto-di-guerrisi-agostino-nascita-dii-caterina-copia
 
 
Atto di nascita del 1807  scritto in latino, della sig. Caterina (Fortunata Francesca Caterina), figlia del sig. Agostino (di Francesco e Francesca Politi di Tritanti-Maropati imparentati con i Gallizzi-Politi-Lombardo-Guerrisi di Cinquefrondi) e sig. Rosaria Pochi, il Reverendo don Carlo Candiloro. La famiglia del sig. Agostino si sposta forse per matrimonio da Tritanti-Maropati a Melicucco di Polistena (dove i suoi terreni prendono il nome di contrada Guerrisi, il terreno con il mulino si trovava sulla sponda destra del fiume Scierapotamo di Melicucco di Polistena). Nei documenti; le sue figlie sig. Giuseppina e Caterina  arrivano a Polistena nel quartiere sotto la Trinità, alla fine degli anni venti dell’ottocento.
 
1880-guerrisi-giuseppa-import-di-agostino-di-anni-75-1880-2
 
Polistena atto di morte del 1880, della sig. Giuseppa Guerrisi (1805-1880 deceduta a 83 anni), figlia del sig. Agostino (di Francesco e Francesca Politi di Tritanti-Maropati imparentati con i Gallizzi-Politi-Lombardo) e sig. Rosaria Pochi.
 
 
La signora Giuseppina (residente a Polistena nel quartiere sotto la Trinità), si prende cura del figlio di suo fratello sig. Michelangelo (1811-1845), deceduto a 34 anni. Il sig. Giuseppe (1839-1880) perde il padre a sei anni, va a vivere dalle zie Caterina e Giuseppina a Polistena nel quartiere sotto la Trinità. Non si sa se riceve l’eredita dei terreni che si trovano sul fiume scierapotamo di Melicucco dove un tempo si trovava anche il mulino della famiglia, ancora oggi si trova il nome della contrada Guerrisi che prende il nome dai suoi nonni.IMG_20220221_203359
 
 
Dal matrimonio con la sig. Rosaria Giovinazzo nasce a Polistena il 31 ottobre 1869 il sig. Domenico, e la sig. Pasqualina il 5 ottobre 1873- 1876 (proprietari di terreni a Melicucco, vicino a Cinquefrondi  e sulla sponda destra del fiume Jerapotamo di Polistena, dove ancora oggi si trova la proprietà della famiglia Guerrisi di Polistena).
 
ok documento di morte del mio 4 avo Giuseppe n 225 - Copia
 
 
Il sig. Giuseppe deceduto a Polistena il 3 dicembre 1880, un paio di mesi dopo sua zia Giuseppina (1805-1880 deceduta il 23 settembre a 83 anni) che lo aveva cresciuto. L’unico figli rimasto era il sig. Domenico del 1869, che perde il padre a 11 anni.
 
famiglia guerrisi - Copia -
 
 
L’unico figlio rimasto del sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo che si trova nei documenti era il sig. Domenico del 1869, che perde il padre a 11 anni. Sposa a Polistena la sig. Nicolina Fonte.
 
 
Trisavolo Domenico di Giuseppe e Giov. Rosaria - Copia - Copia
Atto di nascita di Domenico Guerrisi, figlio del sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo nasce a Polistena il 31 ottobre 1869.

126946721_3543410179131195_5462371050392124516_n

 

135564482_3580633238742222_8048969759966959796_n

94016958_3332216353583913_6041279669746008064_n

60227868_3024957047643180_5197866917376819200_o

 

103266754_3381974648608083_8846949320741494988_n

Pasqualina Guerrisi 5 ottobre 1873.
Atto di nascita di Pasqualina Guerrisi,  figlia del sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo, nasce a Polistena il 5 ottobre 1873. Morta il 7 luglio 1876.

1776 morte di guerrisi pasqualina

121338576_3501266486678898_1065363903015563766_n

Foto famiglia Guerrisi di Polistena n.1
Cugini del sig. Domenico e sig. Fonte Nicolina.

120792224_3493170874155126_3101470795475961973_o

Nella chiesa di Santa Marina di Polistena, a dicembre del 1895,  il sig. Domenico Guerrisi di anni 26 (del sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo), sposa la sig. Nicolina Fonte di anni 17 (del sig. Vincenzo e sig. Maria Pronestì).

Giffone GUERRISI
Atti di matrimoni dell’anno 1895.
Domenico Guerrisi sposa Nicolina Fonte nel 1895
Nella chiesa di Santa Marina di Polistena, a dicembre del 1895,  il sig. Domenico Guerrisi (del cav. sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo, con regio decreto del re d’Italia del 1868 art. 4. Regio Decreto n. 4251, 20 febbraio 1868), sposa la sig. Nicolina Fonte (del sig. Vincenzo e sig. Maria Pronesti).

Dalla loro unione, nascono sei figli; Marino  1897- 1898, Vincenzo 1899-1974, Giuseppe 1902-1974, Agostino 1906-1978, Francesco 1915-1944 e Maria Concetta Immacolata 1919-1975.

arino Guerrisi fratello del mio bisnonno cav. Vincenzo
Marino Guerrisi nasce a Polistena il 14 luglio 1897
1898 Marino Guerrisi muore giovane.
Marino Guerrisi nasce a Polistena il 14 luglio 1897, deceduto il 15 marzo 1898 (quasi 1 anno).

FINALMENTE ATTO DI MORTE DELLO ZIO MARINO GUERRISI

Il sig. Domenico (proprietario terriero figlio del cav. sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo) e sig. Fonte Nicolina (figlia del sig. Vincenzo e sig. Pronestì Maria) si sposano il 17 dicembre del 1895, i figli del sig. Domenico e sig. Nicolina erano da sinistra; il cav. sig. Vincenzo 1899-1974, sig. Giuseppe 1902-1974, sig. Agostino 1906-1978, sig. Francesco 1915-1944 e sig. Maria Concetta Immacolata 1919-1975.
Il sig. Domenico (proprietario terriero figlio del cav. sig. Giuseppe e sig. Rosaria Giovinazzo) e sig. Fonte Nicolina (figlia del sig. Vincenzo e sig. Pronestì Maria) si sposano il 17 dicembre del 1895, i figli del sig. Domenico e sig. Nicolina erano da sinistra; il cav. sig. Vincenzo 1899-1974, sig. Giuseppe 1902-1974, sig. Agostino 1906-1978, sig. Francesco 1915-1944 e sig. Maria Concetta Immacolata 1919-1975.
Atto dI nas. dEl mio bisnonno  Cav. Vincenzo Guerrisi 1899-1974.
Il 22 gennaio 1899, nasceva il cav. sig. Vincenzo 1899-1974.

Atto di nascita del mio bisnonno cav. Vincenzo Guerrisi, Pluridecorato, durante la prima guerra mondiale. Vincenzo nasce a Polistena il 22-23 gennaio del 1899, dal sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte. Deceduto a Polistena a 75 anni, il 22 settembre del 1974.

Atto di nascita del mio bisnonno cav. Vincenzo Guerrisi, pluridecorato, durante la prima guerra mondiale. Vincenzo nasce a Polistena il 22 gennaio del 1899, dal sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte. Deceduto a Polistena a 75 anni, il 22 settembre del 1974.

casa 2

csas tre

download

120702581_3493072497498297_8565753755651623183_o

Il cav. Vincenzo Guerrisi (1899-1974) padre di mio nonno Domenico Rocco (1921-1945).

Famiglia di Domenico Guerrisi e Nicolina Fonte.
Nella foto da sinistra il sig. Domenico Guerrisi (1869-1939), il cav. sig. Vincenzo 1899-1974, sig. Francesco 1915-1944, sig. Domenico Rocco (1921-1945 di Vincenzo) e sig. Francesco (1942-1993 di Domenico Rocco).
Polistena anni venti del ‘900.
Polistena anni venti del ‘900. Il Commissario prefettizio dal 1923-1924 era Luigi Valensise. Nella foto ci possono essere anche persone della frazione di Melicucco (la nascita del comune risale al 14 luglio 1936, anno in cui Melicucco, in precedenza frazione di Polistena). La foto degli anni venti del’900, fa vedere dei militari di Polistena, premiati perchè riuscirono a ritornate dalla prima guerra mondiale (il cav. sig. Vincenzo Guerrisi riceve le medaglie e l’ attestato il 26 novembre 1923).

Foto famiglia Guerrisi di Polistena n. 1

Il cav. Vincenzo Guerrisi di Domenico e Nicolina  al centro della foto.
1923 Il cav. Vincenzo Guerrisi del sig. Domenico e sig. Nicolina al centro della foto.
Coordinamento Albo d’Oro e l’Associazione Culturale Military Historical. Medaglia Commemorativa del Centenario della Grande Guerra al Cavaliere Vincenzo Guerrisi (Polistena 1899- Polistena 1974).
Coordinamento Albo d’Oro e l’Associazione Culturale Military Historical. Medaglia Commemorativa del Centenario della Grande Guerra al Cavaliere Vincenzo Guerrisi (Polistena 1899- Polistena 1974).
Polistena monumento ai caduti, foto del ‘900.
Polistena monumento ai caduti, foto del ‘900, foto di Vincenzo Guerrisi.
Il cav. Vincenzo Guerrisi
Il 26 novembre 1923, gli viene consegnato al cav. Vincenzo, l’attestato e le medaglie, come soldato vincitore della prima guerra mondiale. Autorizzato a fregarsi della medaglia della vittoria n° 194245, concessione n°1215423 classe 1899.
Il cav. Vincenzo Guerrisi di Domenico
Negli anni ’70, ricevette il meritato riconoscimento per la partecipazione ed il coraggioso contributo alla vittoria finale della prima guerra mondiale. Il 31 maggio del 1971 gli viene consegnato a Vincenzo, la medaglie e l’attestato numero di ordine 6717, onorificenza di cavaliere dell’ordine di Vittorio Veneto.
Nella foto i miei cari bisnonni il cav. Vincenzo Guerrisi con sua moglie Concetta Pronestì, si sposano nel 1920 (archivio storico matrimoni comune di Polistena atto n. 17). Dalla loro unione nascono, Domenico Rocco, Agostino (Francesco), Giuseppina, Pasqua o Pasqualina (la mia cara bisnonna era vestita di nero per la morte nella seconda guerra mondiale, del suo primo figlio Domenico Rocco G. mio nonno).
Nella prima foto i miei cari bisnonni il cav. Vincenzo Guerrisi con sua moglie Concetta Pronestì, si sposano nel 1920 (archivio storico matrimoni comune di Polistena atto n. 17). Dalla loro unione nascono, Domenico Rocco (il secondo verso sinistra), Giuseppina (seconda verso destra),  Agostino (Francesco il primo verso sinistra), Pasqua o Pasqualina (prima verso destra).

131416193_3563702177101995_655057638294643676_o

130195044_3557766061028940_7248070519065298489_o

119199080_3470737939731753_3352162777724599808_o

Foto famiglia Guerrisi n. 2.

73092786_3148285561976994_6233753303356801024_n

Pasqualina Guerrisi di Polistena (figlia del cav. Vincenzo e Concetta Pronesti’) foto degli anni 50 del novecento.

131893140_3565831826889030_3875670487624061849_n

Foto famiglia Guerrisi n. 3.
Al centro della foto mio nonno Domenico Guerrisi prima di partire per la guerra, a sinistra suo zio Francesco Pronestì morto anche lui per la seconda guerra mondiale.
Finalmente il 28 ottobre a Polistena si costituisce l' ASSOCIAZIONE CULTURALE DOMENICO ROCCO GUERRISI. https://associazioneculturaledomenicoroccoguerrisi.wordpress.com/about/  L' associazione culturale prende il nome di Domenico Rocco Guerrisi ucciso dai nazisti nel 1945. Domenico nasce a Polistena il 26 agosto del 1921, chiamato alle armi a 22 anni. I tedeschi nazisti dopo l'8 settembre del 1943 perseguitarono i soldati italiani, Domenico decise di scappare con l' intenzione di tornare dalla sua famiglia a Polistena, ma viene catturato, imprigionato nel carcere militare di Peschiera del Garda (Verona). Il 20 settembre del 1943, un convoglio militare di 1790 soldati italiani, parte con destinazione il ''campo di concentramento di Dachau'' arriva il 22 settembre, gli assegnano il numero 54230. Viene trasferito nel ''campo di concentramento di Buchenwald'' il 5 dicembre 1944, qui viene registrato con il numero 101172. Nei documenti del 12 gennaio del 1945, si registra un gruppo di detenuti malati e invalidi tra di loro Domenico, lo resero invalido e trasferito al ''blocco 67'' con il numero 106504. I primi di aprile del 1945 quando la sorte della Germania era già segnata, i militari nazisti (S.S.) costrinsero i prigionieri alla marcia della morte, Domenico Rocco morì con migliaia di persone vicino al ''campo di concentramento di Buchenwald''.
Finalmente il 28 ottobre a Polistena si costituisce l’ ASSOCIAZIONE CULTURALE DOMENICO ROCCO GUERRISI. https://associazioneculturaledomenicoroccoguerrisi.wordpress.com/about/ L’ associazione culturale prende il nome di Domenico Rocco Guerrisi ucciso dai nazisti nel 1945. Domenico nasce a Polistena il 26 agosto del 1921, chiamato alle armi a 22 anni. I tedeschi nazisti dopo l’8 settembre del 1943 perseguitarono i soldati italiani, Domenico decise di scappare con l’ intenzione di tornare dalla sua famiglia a Polistena, ma viene catturato, imprigionato nel carcere militare di Peschiera del Garda (Verona). Il 20 settembre del 1943, un convoglio militare di 1790 soldati italiani, parte con destinazione il ”campo di concentramento di Dachau” arriva il 22 settembre, gli assegnano il numero 54230. Viene trasferito nel ”campo di concentramento di Buchenwald” il 5 dicembre 1944, qui viene registrato con il numero 101172. Nei documenti del 12 gennaio del 1945, si registra un gruppo di detenuti malati e invalidi tra di loro Domenico, lo resero invalido e trasferito al ”blocco 67” con il numero 106504. I primi di aprile del 1945 quando la sorte della Germania era già segnata, i militari nazisti (S.S.) costrinsero i prigionieri alla marcia della morte, Domenico Rocco morì con migliaia di persone vicino al ”campo di concentramento di Buchenwald”.

Foto famiglia Guerrisi n. 3.

130769471_3558591137613099_4306191993515604355_n

78456269_3203030479835835_4569681135193292800_o

119022257_3468983003240580_2083899703895557714_o

Francesco Guerrisi 1942-1993 di Domenico.

Francesco Guerrisi 1915-1944
Al centro delle foto il sig. Francesco Guerrisi nato a Polistena il 23 gennaio del 1915, figlio del sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte, sposa la sig. Carmela Spina. Soldato nel fronte territorio metropolita, muore a Polistena il 22 marzo 1944 durante la convalescenza concessa dall’ospedale di Napoli per malattia contratta in guerra, tubercolosi polmonare.

121164401_3501266530012227_1273885416350131191_n

Francesco Guerrisi di Domenico e Nicolina.
Nella foto il sig. Francesco Guerrisi, con altri militari polistenesi. Francesco, nato a Polistena il 23 gennaio del 1915, figlio del sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte, sposa la sig. Carmela Spina. Soldato nel fronte territorio metropolita, muore a Polistena il 22 marzo 1944 durante la convalescenza concessa dall’ospedale di Napoli per malattia contratta in guerra, tubercolosi polmonare.

Foto famiglia Guerrisi n. 6.

A destra Francesco Guerrisi (1915-1944) fu Domenico e Nicolina Fonte.
A destra Francesco Guerrisi (1915-1944) fu Domenico e Nicolina Fonte.

121359814_3501267386678808_1438471229111970048_n

La sig. Carmela Spina con suo marito Francesco Guerrisi
La sig. Carmela Spina con suo marito Francesco Guerrisi.
Foto famiglia Guerrisi n. 4.
Matrimonio di Concetta Guerrisi (detta Ciccina 3/11/ 1943 – 2/11/1996) figlia del sig. Francesco e sig. Carmela Spina, foto degli anni sessanta.

123505775_3522864037852476_6183002455351758183_n

Guerrisi chiesa SAN MARINA ANINI '40.
Polistena foto degli anni ’50 della famiglia Guerrisi-Fonte-Pronesti-Spina, chiesa Matrice. Il sig. Vincenzo Guerrisi (del sig. Giuseppe e sig. Giuseppina Macrì) sposa la sig. Domenica Pronestì.

Foto famiglia Guerrisi n. 5.

Polistena, vecchia foto degli anni 40-60. Chiesa Matrice, nella foto in alto da sinistra Agostino Guerrisi (Francesco) con suo papà il Cav. Vincenzo Guerrisi (1899-1974), in basso a destra Carmela Spina (cognata del Cav. Vincenzo, Carmela sposata con Francesco Guerrisi 1915-1944).
Polistena, vecchia foto degli anni 50. Chiesa Matrice, nella foto in alto da sinistra il sig. Agostino Guerrisi (Francesco) con suo papà il Cav. Vincenzo Guerrisi (1899-1974), in basso a destra la sig. Carmela Spina (cognata del Cav. Vincenzo, la sig. Carmela sposa il sig. Francesco Guerrisi 1915-1944).
Foto della famiglia Guerrisi
Foto della famiglia Guerrisi
Domenico Rocco Guerrisi di Vincenzo
Dopo 72 anni dalla sua scomparsa il sig. Domenico Rocco Guerrisi riceve la Medaglia d’onore. Reggio Calabria 2 giugno 2017, nato a Polistena (R.C.) il 26-08-1921, figlio del sig. Vincenzo (di Domenico e Fonte Nicolina) e della sig. Concetta Pronestì. Soldato del 52° Reggimento di Artiglieria – Divisione Fanteria Torino. Catturato dai tedeschi dopo l’8 settembre 1943 ed imprigionato nel Reclusorio militare di Peschiera del Garda (Verona). Deportato il 20 settembre 1943 nel Campo di concentramento di Dachau. Arrivato il 22 settembre 1943. Matricola 54230. All’atto dell’immatricolazione il nome viene storpiato in Guerresi. Trasferito al Campo di concentramento di Buchenwald il 4 dicembre 1944, dove se ne perdono le tracce. Presumibilmente morto a Buchenwald. Voglio ricordare che il Campo di concentramento di Buchenwald è stato reso famoso anche da Ilse Koch, che nel 1936 sposò Karl Koch, comandante del campo. Per la sua ferocia, immoralità e sadismo, fu denominata dagli internati “la strega di Buchenwald” Ilse Koch aveva un desiderio feticista per i tatuaggi dei prigionieri, che avrebbe fatto rimuovere dalle vittime, per conservarli. La pelle dei prigionieri che avevano tatuaggi, dopo l’uccisione, fu conciata, e pare che sia stata utilizzata per fare copertine di libri e paralumi. Processata dal tribunale militare di Dachau, fu condannata all’ergastolo nel 1947, pena poi commutata in quattro anni “perché non erano state fornite prove evidenti”. Fu rilasciata nel 1949 dal Generale Lucius Clay, comandante statunitense della zona tedesca, ma per le proteste della sua ingiustificata liberazione, fu nuovamente arrestata, e processata dalla corte tedesca. Il giudizio fu ancora una condanna all’ergastolo. Il 1º settembre 1967, la Koch fu trovata esanime nella sua cella della prigione di Aichach in Baviera; si era suicidata, impiccandosi.
Disegni famiglia Guerrisi
Nei disegni, a sinistra il cav. sig. Vincenzo Guerrisi (1899-1974), a destra suo figlio sig. Domenico Rocco (1921-1945), con la moglie la sig. Concetta Dieni e suo figlio Francesco.
Maggio 2019 busto a Domenico Rocco Guerrisi
Dopo 72 anni dalla sua scomparsa, il sig. Domenico Rocco Guerrisi (sposa la sig. Concetta Dieni ) riceve la Medaglia d’onore (Reggio Calabria 2 giugno 2017). A maggio 2019 il nipote sig. Vincenzo gli dedica il busto.
Giuseppe Guerrisi del 1902 di Domenico e Nicolina Fonte.
Il sig. Giuseppe Guerrisi nasce a Polistena nel 1902, figlio del sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte, sposa la sig. Giuseppina Macrì. Fratello del Cav. sig. Vincenzo, 1899-1974, sig. Agostino 1906-1978, sig. Francesco 1915-1944 e sig. Maria Concetta Immacolata 1919-1975.

131902582_3565823340223212_2243508030084293024_n

Foto famiglia Guerrisi anni 60.
Ringrazio mia cugina Caterina Guerrisi, per questa bellissima foto di famiglia, Polistena anni sessanta, da destra la mia bisnonna la sig. Concetta Pronestì coniugata con il cav. Vincenzo Guerrisi (il sig. con il cappello), a fianco del cav. la sig. Riniti di Galatro sposata con Domenico Guerrisi (con il bambino in braccio), al centro della foto la sig, Giuseppina Macrì coniugata con il sig. Giuseppe Guerrisi ultimo da sinistra, il sig. con la bottiglia era Salvatore di Rosarno compagno di mia zia Concetta Guerrisi.

131419058_3563986933740186_8685515176466164039_n

Vincenzo Guerrisi di Giuseppe 1902.
Il sig. Vincenzo Guerrisi (del sig. Giuseppe 1902 e sig. Giuseppina Macrì), con sua moglie la sig. Domenica Pronestì.

132409262_859106924884487_4910671893917879473_n

131892031_3565822196889993_2553022265656998273_n

Polistena foto anni 50, Domenico Guerrisi di Giuseppe.
Chiesa Matrice di Polistena, nella foto degli anni cinquanta a destra il sig. Domenico Guerrisi del sig. Giuseppe e sig. Giuseppina Macrì.

117342677_3439998626139018_1369076881202859229_n

Nella foto Francesco Guerrisi nato a Polistena il 23 gennaio del 1915, figlio di Domenico e Nicolina Fonte, sposato con Carmela Spina. Soldato nel fronte territorio metropolita, muore a Polistena il 22 marzo 1944 durante la convalescenza concessa dall’ospedale di Napoli per malattia contratta in guerra, tubercolosi polmonare.
Nella foto il sig. Francesco Guerrisi nato a Polistena il 23 gennaio del 1915, figlio del sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte, sposato con la sig. Carmela Spina. Soldato nel fronte territorio metropolita, muore a Polistena il 22 marzo 1944 durante la convalescenza concessa dall’ospedale di Napoli per malattia contratta in guerra, tubercolosi polmonare.

121989968_3507671909371689_1121717339982372454_n

A sinistra mio nonno Domenico Rocco Guerrisi 1921-1945, a destra suo zio Francesco Guerrisi 1915-1944.

128362658_3550277721777774_8104155809095444908_n

Per ricordare i 100 anni della zia Concetta Guerrisi  (di Domenico e Nicolina Fonte), nata a Polistena, il 30 aprile del 1919 (avrebbe compiuto 100 anni il 30 aprile del 2019).
Per ricordare i 100 anni della sig. Concetta Guerrisi (del sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte), nata a Polistena, il 30 aprile del 1919 (avrebbe compiuto 100 anni il 30 aprile del 2019).

116344265_3428802800591934_2638867716787693242_n

Giuseppe Guerrisi (nato a Polistena il 18 maggio 1947 – Roma 16 marzo 2013) figlio della sig. Concetta nata a Polistena il 30 aprile 1919, deceduta a Roma 31 gennaio 1975 (sorella del Cav. Vincenzo 1899-1974, Giuseppe 1902-1974, Agostino 1906-1978 e Francesco 1915-1944 figli del sig. Domenico e sig. Nicolina Fonte).

107076409_3406648449474036_6950438930070348181_nIl sig. Francesco Pronestì e la sig. Catherine Frederica Manke. Il sig. Francesco Pronestì e la sig. Catherine Frederica Manke – TUTTO STORIA (wordpress.com).

121654683_3504268856378661_8655335894610236157_o

104098336_3387378441401037_2241152038859365131_n

Francesca Pronestì di Frank, prima cugina di mio nonno Domenico Rocco Guerrisi. La famiglia Pronestì (di Polistena) nel 1926 si trasferisce dall’ Italia in America, Florida Jacksonville.

85216753_3274500029355546_2317732977632608256_o

118064958_3448516105287270_4223130871947020020_o

94016958_3332216353583913_6041279669746008064_n

Francesco Guerrisi 1915-1944.
Francesco Guerrisi 1915-1944.
Soldato Guerrisi Domenico Rocco 1921-1945.
Soldato Guerrisi Domenico 1921-1945.
RICORDANDO I MIEI ANTENATI..... I RICONOSCIMENTI..... A giugno 2017 ricevo la  Medaglia d'Onore, alla memoria di mio nonno Domenico Rocco Guerrisi 1921-1945 seconda guerra mondiale, con lettera del presidente della Repubblica del 18 maggio 2017. A giugno 2019 ricevo il Medaglione Commemorativo del centenario della Grande Guerra, alla memoria del mio bisnonno cavaliere Vincenzo Guerrisi 1899-1974, Associazione Culturale Military Historical Center onuls (Coordinamento Albo d'Oro).
RICORDANDO I MIEI ANTENATI….. I RICONOSCIMENTI….. A giugno 2017 ricevo la Medaglia d’Onore, alla memoria di mio nonno Domenico Rocco Guerrisi 1921-1945 seconda guerra mondiale, con lettera del presidente della Repubblica del 18 maggio 2017. A giugno 2019 ricevo il Medaglione Commemorativo del centenario della Grande Guerra, alla memoria del mio bisnonno cavaliere Vincenzo Guerrisi 1899-1974, Associazione Culturale Military Historical Center onuls (Coordinamento Albo d’Oro).
Foto famiglia Guerrisi n. 7.
I due cugini Francesco Guerrisi, nella foto a sinistra Francesco di Domenico a destra Francesco di Agostino, nella foto di destra un giovane Francesco di Agostino.

132427689_3569902309815315_799785799417876991_n

Nella foto Francesco Guerrisi (1942-1993) di Domenico Rocco, con suo zio a sinistra Michele Muia’ sposa Giuseppina Guerrisi.

118944843_3468234899982057_3510622996035420308_o

Foto famiglia Guerrisi n. 8.

66296730_3066806143458270_2195611359301861376_o

Foto famiglia Guerrisi n. 9.

118762803_3462021980603349_4221485001894148416_o

129461812_3552159548256258_6039062716617027276_n

Foto famiglia Guerrisi n. 10.

121162951_3498384353633778_7268298691063837338_o

127904532_3552202128252000_6956452998681696142_n

31900189_2746055075533380_9187181504252346368_o

Bellissima foto degli anni quaranta, a sinistra Guido Mariantonia (1921-1999 mia nonna) con la cognata Marina Marcone. Nipoti di Monsignor Luigi Guido (1879-1957) parraco del Duomo di Polistena Santa Marina Vergine, per ben trentuno anni (dal 1926 al 1957).

132028289_3567474553391424_2632279293635733390_o

73218369_3173276092811274_3702704581625511936_n

Polistena atto di nascita di Mons. Luigi Guido n. 227, l’otto dicembre del 1879 è nato a Polistena Luigi Guido figlio legittimo dei coniugi Giuseppe e Rosaria Cannatà.

127177316_3544112529060960_5279401596098820339_n

Foto della mia bisnonna materna, Caterina Papasidero (Cinquefrondi 1907- Melicucco 1985), figlia del sig. Pietro e sig. Carmela Pronestì. Sorella di Michele (1909-1988).

86277750_3274496236022592_558316023011344384_n

29683685_2729060173899537_5517447288953523976_n

117967826_3447847168687497_4209278711843422411_n

Opera del Dottore Rodolfo Guerrissi. — presso Anfiteatro Polistena.

95501522_3350684565070425_6819591395196534784_o[1]

131373257_3563895570415989_2501039340949996751_o

131926043_3566706090134937_9016971344216325799_o

Il sig. Carmelus era nato nel 1718-19 a Maropati-Tritanti, nell’atto di morte della chiesa di San Michele di Cinquefrondi si legge che era deceduto nel 1779 di anni sessanta circa (sepolto nella chiesa di San Michele).

123103301_3517910678347812_6820970190617686463_o

bellsmmismsm-arcp-ant-guerr-belll-.jpg-documento-copia (1)

Atto di morte del 22 aprile 1828, dell’Arciprete Antonino Guerrisi (1760-1828) figlio di Antonino e Elisabetta Cordiano,  sepolto a Radicena (Taurianova) nella chiesa Santa Maria delle Grazie.

Francesco guerrisi puliti o polito 1770 (2)

Atto di morte del mio settimo avo Francesco Guerrisi di Maropati-Tritanti (scritto in latino). N. 409  dicembre 1798, il corpo viene benedetto dal Reverendo Economo D. Domenico Morando, viene sepolto nella chiesa Santa Marina di Polistena, dal fidato Canonico Giuseppe Maria Arruzzolo  (trascritto il 18 agosto 1821 da Nicola D’Agostino Economo Curato).  CERTIFICO IO QUI SOTTO CURATO DI QUESTO COMUNE DI POLISTENA CHE GUARDANDO IL REGISTRO DEI MORTI IN DETTO COMUNE, HO TROVATO AL FOGLIO QUATTROCENTONOVE, CHE FRANCESCO GUARRISI VEDOVO DI FRANCESCA POLITI MORI’ IN ETA’ DI ANNI SESSANTA CIRCA ALLI VENTI DICEMBRE DEL MILLE SETTECENTO NOVANTOTTO. IL SUO CADAVERE E’ SUDETTO DALL’ ECONOMO D. DOMENICO MORANDO FU SEPOLTO NELLA CHIESA DI SANTA MARINA. MONTIGLIA ARCIPRETE (Nicola Antonio Montiglia parroco della chiesa madre dal 1783 al 1818)- SI A FIDES (in fede)- SERVE PER USO DI MATRIMONIO. POLISTENA TRENTA GENNAIO MILLE OTTOCENTO VENTOTTO IL CURATO FRANCESCO ZERBI (Francesco Zerbi parroco della chiesa madre dal 1832 al 1868). Tradotto dal latino all’ italiano, dal Curato don Francesco Zerbi e trascritto il 30 gennaio 1829.

.155789126_3625114847627394_2983535959215799767_n

.

 


1)

2)

3) 

4)

5) Nonno Domenico è finalmente uscito dall’oblio | Dimenticati di Stato

© Vincenzo Guerrisi. Tutti i diritti riservati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...